Diocesi di Pitigliano - Sovana - Orbetello

ALLA TAVOLA DI EMMAUS – L’eucaristia come stile della relazione nella trasmissione della fede e a scuola

L’itinerario sui luoghi liturgici dell’Eucaristia, curato da don Enrico Grassini, sacerdote dell’arcidiocesi di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino, ha suscitato un grande interesse. I quattro incontri – dal 6 al 27 novembre – da altrettante chiese di Grosseto, hanno permesso di compiere un itinerario teologico davvero entusiasmante sugli spazi dell’aula liturgica, sul significato profondo che ciascuno di essi riveste, sulla simbologia da riscoprire per vivere sempre più consapevolmente il dono della liturgia. Si è partiti dalla cattedrale, da dove don Grassini ha esortato a non banalizzare i luoghi liturgici: «Il fatto che debbano avere una loro fissità e un loro rispetto è perchè parlano del nostro essere Chiesa, della nostra esperienza personale e comunitaria di cammino verso la fede, che inizia dal fonte battesimale e raggiunge il culmine in quella iniziazione continua che è l’esperienza dell’altare». Il percorso è proseguito nella chiesa di San Francesco, dove l’attenzione si è incentrata sull’altare come mensa, sacrificio, ma soprattutto segno dell’amore di Cristo. La terza tappa è stata alla basilica del Sacro Cuore per approfondire il significato liturgico dell’ambone come Mensa della Parola, luogo della luce, Ingresso della tomba vuota di Cristo. Infine l’itinerario si è concluso alla chiesa Madre Teresa di Calcutta, con un’accurata riflessione sul «ruolo» dell’assemblea in ogni liturgia e sui gesti che è chiamata a compiere (alzarsi, inginocchiarsi, rispondere) per esercitare il sacerdozio battesimale.

Il percorso, proposto dagli uffici catechistico delle diocesi di Grosseto e di Pitigliano, dall’ufficio scuola-irc della diocesi di Grosseto e dal servizio diocesano di pastorale giovanile di Grosseto, nell’anno dedicato all’Eucaristia, si concluderà con un ultimo momento formativo, sabato 3 febbraio, rivolto proprio a catechisti, giovani, adulti e insegnanti di religione.

Il luogo scelto è la parrocchia di Albinia, per un momento di formazione dal titolo: «Alla tavola di Emmaus. L’Eucaristia come stile della relazione educativa nella trasmissione della fede e a scuola».

Il programma
ore 15.30: momento introduttivo da parte del vescovo Giovanni, che lascerà, poi, la parola a p. Valerio Mauro, Ofm capp, parroco di Santa Lucia e docente di teologia sacramentaria alla Facoltà teologica dell’Italia centrale, che curerà il tempo formativo, a cui seguiranno laboratori in piccoli gruppi.