Saluto del Vescovo eletto alla Diocesi

Firenze, 1 ottobre 2015

Alla Chiesa di Pitigliano-Sovana-Orbetello
Al mPopolo di Dio con i suoi preti, diaconi, uomini e donne della vita consacrata:

Pace e bene a tutti voi
Mi presento con le parole di San Francesco, io frate cappuccino e da ora vostro amico, fratello e vescovo. Mi presento con umiltà obbedendo alla voce del Santo Padre che mi invia tra voi. Mi presento con fiducia nella vostra fraterna accoglienza.
Insieme continueremo a camminare dietro al vero “pastore e vescovo delle nostre anime” (1Pt 2,25) il Signore nostro Gesù Cristo. Insieme continueremo la strada che i nostri padri hanno percorso con la preziosa eredità che ci hanno trasmesso. Insieme troveremo anche nuovi cammini che l’evangelizzazione dei nostri tempi richiede.
Nell’ordinazione episcopale sarò chiamato a dire molti sì, molto lo voglio, al servizio del Signore e della Chiesa. Vi chiedo di aiutarmi con la vostra preghiera e con la vostra generosa collaborazone.
Il mio riverente saluto al vescovo Guglielmo, unendomi al grazie di tutti voi, per il suo pastorale servizio, la sua paterna amabilità e disponibilità.
Il mio rispettoso saluto alle Autorità Civili operanti nel territorio diocesano.
Maria Santissima Assunta, alla quale è dedicata la Concattedrale di Orbetello, i santi Pietro e Paolo, ai quali sono dedicate la Cattedrale di Pitigliano e l’Antica Cattedrale di Sovana, i Santi nostri patroni Mamiliano, Gregorio VII e Paolo della Croce ci accompagnino nel nostro cammino di discepoli del Signore Gesù.

Con tanto affetto,
fr. Giovanni Roncari ofmcapp, vescovo eletto